Il progetto

Il progetto avrà una durata biennale (2018-2019) e si svolgerà ogni anno nell’arco di due trimestri: primavera e autunno. La programmazione dei vari eventi toccherà tre ambiti: teatrale, antropologico e artigianale; si concretizzerà con una qualificata e innovativa proposta formativa e artistica, in grado di assicurare la costruzione di nuovo pubblico e l’arricchimento dell’offerta per i giovani under35 con una particolare attenzione, tra questi, verso un target di soggetti svantaggiati, con attività declinate ai principi dell’accessibilità e dell’approccio multisensoriale. Sede progettuale di tutte le iniziative culturali sarà il Parco Turistico Culturale Palmieri di Martignano. Al fine di qualificare ulteriormente il percorso del Carnevale Griko sarà coinvolta tutta la comunità locale, dai cittadini di ogni età, alle associazioni del territorio, e soprattutto le Scuole. Obiettivo è accrescere l’interesse artistico e valorizzare il legame antico con le maschere e le loro decontestualizzazioni attraverso il linguaggio del teatro. Un ruolo importante in questo percorso ce l’ha la rete che sostiene a vario titolo il progetto. Ne fanno parte il Comune di Martignano, l’Istituto Comprensivo di Calimera, Martignano e Caprarica di Lecce, e il Coordinamento del Carnevale della Grecìa Salentina (con Pro Loco Martignano, Salento Griko, Gruppo Fratres), che, nel rispetto delle proprie competenze e prerogative, sostengono le ragioni culturali e sono coinvolti per interessare fasce di età diverse della comunità alle migliori condizioni possibili (in primis giovani e alunni dell’Istituto Comprensivo di Martignano). Il progetto vanta anche un’anima accessibile, grazie al coinvolgimento dell’Ente Nazionale Sordi di Lecce, alla cui platea saranno rivolte alcune repliche degli spettacoli teatrali con l’ausilio di interpreti in LIS.